Sab. Set 25th, 2021

TUTTI ALL’ONIRICO FESTIVAL

A cura di Valeria Conocchioli

Ami la musica? Allora non puoi assolutamente perdere l’ONIRICO FESTIVAL 2013: la più importante manifestazione musicale della Val Vibrata che si svolgerà nei giorni 14-16-21 e 28 giugno presso il Parco della Musica di Sant’Egidio alla Vibrata. L’evento è curato dall’ Associazione Officina culturale Parco della Musica con il contributo della Fondazione Tercas e il patrocinio del Comune di Sant’Egidio alla Vibrata.

Ma conosciamo meglio i dettagli dell’evento direttamente da Simone Scartozzi, presidente dell’Associazione Officina culturale Parco della Musica:

 Ciao Simone, di cosa si occupa la vostra Associazione?

L’Officina culturale Parco della Musica è la seconda associazione più grande di Sant’Egidio alla Vibrata dopo la Proloco. I giovani che ne fanno parte sono desiderosi di far crescere il nostro territorio e nel corso degli anni hanno organizzato molti eventi culturali: cineforum, mostre fotografiche e di pittura e, nel 2011, lo “Human rights nights”, una serata per promuovere la diffusione dei diritti umani, a cui parteciparono tutte le più grandi organizzazioni umanitarie del mondo: Emergency, Amnesty International, Greenpeace e Unicef.

Parlaci un po’ del Festival di quest’anno e dei grandi artisti che saranno presenti.

Siamo oramai all’ottava edizione dell’Onirico Festival e ogni anno si registra una maggiore partecipazione del pubblico grazie anche ai grandi nomi che vi si esibiscono. Quest’anno apriremo l’evento con l’Onirico dell’Agave, iniziativa dedicata a questa Associazione onlus per famiglie con bambini disabili. Già dal pomeriggio, i ragazzi con le loro famiglie si ritroveranno al Parco della Musica per presentare le iniziative promosse dall’Agave sul territorio e in serata, oltre al concerto dei Pupazzi, sarà testimonial dell’evento di solidarietà il giocatore dell’Atalanta Luigi Giorgi.

Il 16 giugno sarà invece la volta dei Tre Allegri ragazzi morti, band oramai ai gradini più alti della musica nazionale, scelta anche da Jovanotti per aprire tutti i suoi concerti negli stadi italiani. Il gruppo, giunto ormai al suo settimo album, si esibisce coprendo il volto con maschere/teschio nate dalla matita del cantante e chitarrista della band, Davide Toffolo, uno dei fumettisti più famosi d’Italia.

Il 21 giugno si esibirà invece Lo stato sociale, gruppo indie rock bolognese che, oramai sulla scena indipendente italiana, riscuote sempre un notevole successo di pubblico e critica.

A concludere l’evento sarà invece un doppio concerto con i Soundsick, promessa della scena rock italiana, e con i Nuju, band folk calabrese trapiantata a Bologna. Questi ultimi si sono sempre esibiti nelle ultime tre edizioni del Festival e propongono un tipo di musica che concilia i Modena City Ramblers e la Bandabardò. Sono inoltre stati scelti da Ligabue nel 2010 per aprire il suo concerto a Campovolo.

 Vuoi aggiungere qualcos’ altro?

 Si, volevo solo ricordare che questo è il Festival a ingresso libero più grande della provincia di Teramo e che è dedicato alla memoria di due giovani prematuramente scomparsi: Claudia e Manuel. Essi hanno partecipato sempre alle iniziative del Parco della Musica e Claudia è stata inoltre parte integrante della seconda e terza edizione del Festival.

 Simone ti ringraziamo per tutte le informazioni e ci auguriamo che il pubblico partecipi caldamente a iniziative come questa che valorizzano il nostro territorio.

 2,152 total views,  4 views today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *