KILL BIG – rubrica cinema – novembre 2012

A cura di Davide Di Giuseppe

Fissazioni

fissazioniAlzo gli occhi oltre il computer dal quale sto scrivendo. La pagina Word è bianca e io sono in cerca di ispirazione. Sopra di me, sul muro della mia stanza, mi fissa Audrey Hepburn. In realtà non fissa me ma la vetrina dei suoi sogni, quella di Tiffany’s. Sopprimo questo pensiero sul nascere e continuo a pensare che sia io l’oggetto della sua attenzione. È bella, di una bellezza eterea. È elegante, vestita di nero, guanti alti che superano il gomito, un enorme collier, orecchini e acconciatura perfetta. È pronta per una serata importante. No, non è così. La serata, che sia stata importante o meno, è finita ed è già mattina. La tradiscono gli occhiali da sole e la colazione che porta in mano. Ma lei è lì, e fissa me, e fissa la vetrina di Tiffany’s. Rimetto giù gli occhi e ho voglia di scrivere. Ancora una volta il Cinema mi ha salvato.

pulp fiction

Pulp Fiction (1994) di Quentin Tarantino

La prima volta che lo fece fu con la visione di Pulp Fiction. Che film, Pulp Fiction. Quando il regista lo presentò in concorso a Cannes nel 1994 nessuno ci avrebbe scommesso un centesimo; il secondo film è sempre il più difficile nella carriera di un regista. Quentin Tarantino non aveva frequentato scuole di cinema ma aveva lavorato in una videoteca e il suo primissimo film era andato parzialmente distrutto durante lo sviluppo della pellicola. Solo Le iene (1992), suo esordio, deponeva a suo favore. In quell’ edizione del Festival Pulp Fiction vinse la Palma d’Oro e quando il Presidente di Giuria, certo Eastwood, Clint Eastwood, gli assegnò il premio, l’allora trentunenne Tarantino disse: “Il miei film tendono a dividere il pubblico”. Amore/odio. A voi la scelta.

Cose dell’altro mondo

cose dell altro mondoDopo l’uscita cinematografica mondiale, in cui è stato proposto restaurato e rimasterizzato in alta definizione, è uscito in DVD e Blu-ray Hungarian Rhapsody: Queen Live in Budapest ‘86. Si tratta del concerto/documentario del Magic Tour che la celebre band tenne al Nèpstadion, nella capitale ungherese, il 27 luglio 1986.

Condividi e seguici anche su :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.