Lun. Mag 17th, 2021

L’azienda agricola Biagi punta sul bio: buon vino non mente

L'azienda agricola Biagi punta sul bio: buon vino non mente

Il marchio Biagi è sempre più diffuso ed apprezzato in tutto il mondo e raggiunge successi sempre maggiori.

COLONNELLA Da oltre mezzo secolo il vino è l’anima dell’azienda agricola Biagi. Anni di duro lavoro, di dedizione, di rispetto, di amore e passione per la vite, per il territorio e per la divulgazione dell’Abruzzo nel mondo. Tre generazioni a confronto e un passaggio di testimone dal nonno Giovanni alle mani dei nipoti  Luca e Fabrizio Biagi, che fanno tesoro del passato guardando al futuro con innovazione e dinamismo. Nelle vigne Biagi, situate nelle colline di Colonnella, si respira aria salina del mar Adriatico e le correnti montane del Gran Sasso. Da allora ad oggi è stato un continuo crescendo. Il marchio Biagi è sempre più diffuso ed apprezzato in tutto il mondo e raggiunge successi sempre maggiori. Come l’ultimo a Düsseldorf dove è stato premiato il “Matteo Biagi Montepulciano Colline Teramane Docg Riserva 2009” che ha conquistato il gran Premio Internazionale Mundus Vini 2018, uno dei concorsi enologici più importanti del mondo. Con il massimo dei riconoscimenti, l’azienda agricola Biagi è stata premiata tra i 33 top vincitori delle medaglie “gran oro” tra ben 7000 vini selezionati provenienti da 44 paesi. Ci si sposta poi in Italia, direttamente a Verona al Vinitaly 2018, dove “La Malvasia colli Aprutini IGT 2017” si è aggiudicata il 5 Star Wines Awards, con un punteggio di 90 su 100.  Un 2018 ricco di ottimismo e di sfide per i fratelli vignaioli Luca e Fabrizio, che puntano all’export, con obiettivo America, in particolar modo Canada poi Europa dove il primo mercato è rappresentato dalla Germania, seguita poi da Belgio e Olanda e la scommessa Giappone. Un altro obiettivo ambizioso, pronto ad arrivare sul mercato, è la nuova linea bio, denominata Leysir  e declinata in Montepulciano d’Abruzzo, Pecorino e Passerina che nasce dall’esigenza di salvaguardare di ciò che tanto generosamente la natura ha donato.

1,439 Visite totali, 2 visite odierne

Condividi e seguici anche su :
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *