Dom. Set 26th, 2021

Diritto di asilo, un corso per operatori Sprar

Covid, migranti positivi a Civitella. Zennaro presenta interrogazione parlamentare

immigrato-senegal

Gli operatori SPRAR dei progetti gestiti dalla Coop. Soc. Nuova Ricerca Ag. Res  di Grottammare, Fermo e Porto San Giorgio si incontreranno a Grottammare nei giorni 10 e 11 ottobre per approfondire alcuni aspetti dell’accoglienza rivolti a richiedenti asilo vittime di tortura.

Interverranno i membri dell‘Associazione “Medici contro la Tortura”, con la quale il comune di Grottammare  e l’ente gestore del progetto di accoglienza  “SPRAR Together” hanno stipulato un protocollo d’intesa nel 2015: dott. Carlo Bracci, medico legale  e socio- fondatore dell’associazione Medici contro la Tortura; dott.ssa Luisa Pepe, psicologa e psicoterapeuta, Iordanos Iohannes Naizghi, mediatrice interculturale, Manuela Fabbretti, operatrice sociale.

I relatori di Medici contro la Tortura saranno affiancati da altri esperti come Stefania Pagani, medico legale dell’ ASUR Marche – area vasta 2 di Senigallia (AN), e Stefania Scodanibbio, psicologa – psicoterapeuta esperta in etnopsicologia.

Il corso riguarderà gli aspetti medico-legali e psicologici dei beneficiari richiedenti asilo, vittime di tortura  subite nel loro Paese oppure durante il percorso migratorio per sfuggire a persecuzione di carattere politico, religioso, razziale, di discriminazione sessuale.

La strutturazione del corso avrà una parte teorica e una parte laboratoriale nella quale si andranno ad esperire le tecniche di relazione d’aiuto utili al delicato lavoro degli operatori impegnati nei Servizi SPRAR.

Il corso si terrà nei locali della Cantina Sant’Agustino, in via Sant’Agostino a Grottammare.

 17,116 total views,  1 views today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *