Pineto avrà la scuola superiore

Martinsicuro, arriva il wifi in tutte le scuole del territorio
1 Febbraio 2016

scuola superiorePineto potrà attivare il suo primo corso di scuola superiore. Il via libera ufficiale è arrivato dalla Regione, che con la delibera di giunta sul dimensionamento scolastico ha dato luce verde al corso in Meccanica, meccatronica ed energia-Tecnologie del legno, il percorso di Istituto tecnico della durata di un quinquennio che dipenderà dall’Istituto “A. Zoli” di Atri.

“È un risultato che la nostra città aspettava da anni, e che sono convinto riuscirà a creare sinergie importanti tra il mondo scolastico e le industrie del polo del legno sul nostro territorio”, ha commentato il sindaco di Pineto Robert Verrocchio.
Attivato dal Ministero nel 2013, l’indirizzo di Tecnologie del Legno è stato fortemente voluto dall’amministrazione pinetese.

“Ringrazio Regione e Provincia per aver contribuito a questo importante risultato per la nostra città – ha commentato l’assessore all’Istruzione Daniela Mariani – Già l’anno scorso avevamo avviato un bel dialogo con il Polo del legno Palm per far sì che questo indirizzo nascesse con una forte caratterizzazione per il mondo del lavoro. Sul nostro territorio ci sono diverse realtà produttive che operano nel campo del legno, anche di livello di eccellenza internazionale, e credo che questo indirizzo scolastico a Pineto possa essere una grande possibilità sia per i ragazzi sia per le imprese”.

Commenti positivi anche da parte del dirigente scolastico dell’Istituto Zoli d Atri Daniela Magno. “Metteremo tutta la nostra esperienza e il nostro know-how per il lancio e il consolidamento di questo indirizzo – ha affermato Magno – Credo che lo Zoli rappresenti sempre di più una ricchezza per il nostro territorio”.
L’indirizzo partirà nell’anno scolastico 2017-18. “Adesso vogliamo strutturare queste sinergie, e individueremo il luogo dove sarà ubicata la scuola”, ha concluso l’assessore Mariani.

 1,455 total views,  2 views today

Condividi e seguici anche su :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *