Pennelli anti erosione Villa Rosa, Vagnoni “Difendiamo la realizzazione dell’opera”

Pennelli anti erosione Villa Rosa,"Difendiamo la realizzazione dell'opera"

Non ci sarà mai una “guerra fratricida” contro la vicina Alba Adriatica o i territori limitrofi, ma c’è la ferma volontà da parte nostra di tutelare gli interessi del nostro territorio

MARTINSICURO “L’Amministrazione comunale di Martinsicuro ci tiene a ribadire che, sulla questione dei pennelli anti erosione che verranno realizzati sull’arenile sud di Villa Rosa con dei fondi, pari a 500 mila euro, dalla Regione Abruzzo, non ci sarà mai una “guerra fratricida” contro la vicina Alba Adriatica o i territori limitrofi, ma c’è la ferma volontà da parte nostra di tutelare, in ogni sede, anche in quelle legali, gli interessi del nostro territorio e dei nostri operatori turistici che non possono, in alcun modo, vedere negata la possibilità di svolgere la propria attività turistica con un congruo tratto di spiaggia” dichiarano il Sindaco di Martinsicuro, Massimo Vagnoni, l’Assessore ai Lavori Pubblici, Monica Persiani, ed il Consigliere delegato al demanio, Umberto Barcaroli.

“A tal proposito, e ci teniamo a ribadirlo, la Regione Abruzzo è stata chiara e nel corso dell’ultima riunione tenutasi a Pescara la scorsa settimana, ha confermato l’intenzione di realizzare questi tre pennelli sul nostro territorio e noi auspichiamo che questi interventi prendano il via il prima possibile e senza ulteriori sterili polemiche così da dare una risposta celere, e speriamo risolutiva, alle esigenze degli operatori turistici di Villa Rosa” concludono gli amministratori truentini. “Il nostro auspicio è che si possa aprire un dialogo sereno e costruttivo, con i comuni vicini, sull’annoso problema dell’erosione della costa lavorando anche assieme per intercettare nuovi fondi per un progetto risolutivo ed a lungo termine, ma vogliamo che sia chiaro che non accetteremo che questo delicato tema venga strumentalizzato in alcun modo”.

1,021 Visite totali, 1 visite odierne

Condividi e seguici anche su :
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *