Caso di Tubercolosi tra i migranti ospitati a Roseto

Covid, migranti positivi a Civitella. Zennaro presenta interrogazione parlamentare
1 Luglio 2016

immigrato-senegalE’ confermato: uno dei migranti ospitati nel Residence Felicioni di Roseto degli Abruzzi è affetto da Tbc.

A comunicarlo è stato il direttore sanitario della Asl di Teramo Maria Mattucci ,dopo le analisi svolte dall’ospedale di Pescara su un uomo che era stato ricoverato per un caso sospetto di Tubercolosi da Micobacterium Complex (Tbc).

Già da martedì sera, tre dei migranti ospitati a Roseto presentavano sintomi sospetti, tanto da convincere i responsabili della struttura ricettiva a farli trasportare al pronto soccorso dell’ospedale di Giulianova. Uno è stato subito rimandato al centro di accoglienza perché non aveva nulla e un altro è stato curato per una polmonite. Il terzo, che aveva febbre, è stato trasferito all’ospedale di Pescara. Poi la conferma.

“Sono spiacente di dover comunicare che il paziente ricoverato a Pescara, a differenza di tutti gli altri, risulta affetto da Tbc.”- Riferisce il direttore sanitario della Asl di Teramo Maria Mattucci – “Preciso che lo stesso ospite era stato controllato, una volta arrivato in Italia, qualche mese fa, ed era risultato negativo ai test che di routine vengono effettuati, ma la malattia, evidentemente, era in incubazione. Sottolineo l’attenzione della Asl su tutti gli ospiti del centro e su tutti coloro che sono entrati in contatto con il paziente che oggi risulta ammalato. Per queste persone” – conclude la dottoressa Mattucci – “sono gia’ state avviate le procedure dei ‘contatti stretti’, che prevedono controlli ravvicinati nel tempo. Ad oggi, tutte queste persone, sono negative ai test”.

 2,949 total views,  2 views today

Condividi e seguici anche su :

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *