Dom. Set 19th, 2021

BPB, Zennaro: basta penalizzare i piccoli comuni, no a chiusure filiali nel teramano

BPB, Zennaro: basta penalizzare i piccoli comuni, no a chiusure filiali nel teramano

Strategia più attenta al problema della chiusura delle banche nei piccoli comuni, che sempre più subiscono la perdita di servizi minimi

 

TERAMO A seguito della presentazione dell’interrogazione parlamentare al Ministro dell’Economia e Finanze, Daniele Franco, presentata da Antonio Zennaro sulla questione della chiusura delle filiali “ex-Tercas” in sei comuni della provincia di Teramo, il deputato della Lega ha scritto alla Banca Popolare di Bari.

“L’intento è quello di avviare un’azione di dialogo tra Banca Popolare di Bari, Mediocredito Centrale, sindaci, istituzioni regionali e parti sindacali per convergere verso una strategia più attenta al problema della chiusura delle banche nei piccoli comuni, che sempre più subiscono la perdita di servizi minimi ed essenziali, come quelli degli sportelli bancari, servizi che contribuiscono ad arrestare lo spopolamento e a renderli maggiormente attrattivi. Ho voluto così scrivere anche all’AD della Popolare Bari, il Dott. Bergami, per sostenere il mantenimento delle filiali nei comuni di  Ancarano, Canzano, Castelli, Castilenti, Crognaleto (Aprati) e Tossicia ” – dichiara Zennaro.

 

“Questo non è solo un problema teramano o dell’Abruzzo, ma nazionale, non ci scordiamo, infatti, che i piccoli comuni sono la maggioranza nel nostro paese e costituiscono uno dei principali fattori competitivi a livello internazionale dal punto di vista culturale, storico, architettonico e turistico.” – conclude il deputato.

 169 total views,  1 views today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *