Dom. Set 19th, 2021

Valle Castellana, controlli contro i cercatori abusivi di funghi. Previste pesanti sanzioni

Valle Castellana, controlli contro i cercatori abusivi di funghi. Previste pesanti sanzioni

Partono i controlli sul territorio comunale contro i cercatori abusivi di funghi che invadono i terreni privati

 

VALLE CASTELLANA Dopo le segnalazioni giunte al Comune di Valle Castellana da parte di alcuni proprietari di terreni privati sono stati avviati una serie di controlli, da parte della Polizia locale, sull’intero territorio comunale per contrastare il fenomeno dei cercatori abusivi di funghi che entrano, senza alcun permesso, sui terreni privati facendo razzia non solo di funghi, ma anche di frutta e in particolare delle rinomate castagne dei Monti della Laga.

L’Amministrazione comunale, attraverso gli agenti della Municipale, ha intrapreso una serie di azioni per contrastare questo fenomeno – sottolinea il Sindaco di Valle Castellana Camillo D’Angelo – infatti, per quanto concerne la ricerca dei funghi nelle aree a pubblico accesso, vengono fatte rispettare le normative regionali vigenti, ma negli ultimi anni abbiamo assistito al sistematico ingresso sui terreni privati, sovente debitamente segnalati, da parte di alcuni soggetti che non solo fanno razzia dei pregiati funghi, ma deturpano e devastano i terreni nell’intento di cercarli e, sempre più spesso, non risparmiano le piante da frutto e in particolare le castagneprodotto tipico del nostro comprensorio già minacciato negli ultimi anni da parassiti e insetti vari”.

Proprio queste ultime sono sempre più a rischio, con diversi coltivatori che lamentano danneggiamenti alle piante e alcuni atti vandalici perpetrati sui propri terreni. “I controlli proseguiranno, grazie anche alle numerose segnalazioni giunte a tutela dei nostri coltivatori e a difesa del nostro territorio – rimarca il primo cittadino – ovviamente qualora gli agenti si accorgessero che gli sconfinamenti sono involontari procederanno esclusivamente a una ammonizione verbale e alla confisca di quanto preso, nei casi di dolo invece sono previste pesanti sanzioni contro chi volontariamente pensa di fare razzia nei terreni privati”.

 170 total views,  2 views today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *