Dom. Set 19th, 2021

Martinsicuro,minoranza chiede contributo al settore turistico locale

Martinsicuro, Gigliola Staffilani eletta membro dell’Accademia Nazionale Americana delle Scienze

Oltre al sostegno della Regione Abruzzo , un ulteriore aiuto attraverso la sospensione temporanea per 12 mesi di tutti gli emolumenti di ogni singolo Assessore e dello stesso Sindaco

 

 

MARTINSICURO Di seguito la nota dei consiglieri di minoranza Paolo Camaioni, Massimo Corsi e Andrea D’ambrosio. Il contesto attuale di diffusione globale del Covid-19, meglio conosciuto come Coronavirus, pone una sfida assai impegnativa agli operatori del turismo mondiale e, nello specifico, anche a quelli locali, che si troveranno ad affrontare una situazione sociale, prima che economica, che richiede impegno, coraggio e soprattutto lungimiranza. Diventa fondamentale che le normali attività continuino, mentre vengono assunte precauzioni di buon senso, mettendo al primo posto la sicurezza degli ospiti, del personale e dei titolari stessi;

Il World Travel and Tourism Council, indica che l’Italia è al 10° posto tra i paesi che stanno subendo un maggiore impatto negativo nel settore turistico, con un fatturato del 13% del PIL italiano e 4,2 milioni di lavoratori tra diretti e indiretti, con una perdita stimata nel 2020 di circa 40/50 miliardi e solo nel periodo di Pasqua si sono persi ben 300 milioni di euro;

Il turismo subirà un forte cambiamento basilare, di riflesso ci dovrebbe essere un salto culturale molto importante. La via del turismo sembra più orientata verso una sostenibilità che coincide con uno stile di vita diverso, come la qualità della vita che dovrebbe portare anche ad una qualità di turismo che sarà sempre più ricercata;

Chiediamo  Alla Giunta Comunale di adoperarsi affinche’ il settore turistico locale possa avere, oltre al sostegno della Regione Abruzzo e dello Stato stesso, un ulteriore aiuto attraverso la sospensione temporanea per 12 mesi di tutti gli emolumenti di ogni singolo Assessore e dello stesso Sindaco, dando un segnale forte a tutto il settore, non solo turistico, bensì artigianale e commerciale, che ovviamente risente della scarsa presenza dei turisti nel periodo che ci troveremo ad affrontare nei prossimi mesi. Il tutto dovrà essere poi impiegato per la promozione del territorio come mai è stato fatto negli anni precedenti e soprattutto nella progettazione di un nuovo scenario urbanistico che i turisti futuri si troveranno ad avere, facendo ammirare ancor meglio la nostra bella Città. Si badi, questa richiesta non è fine a se stessa o mirata creare disappunti, ma tiene conto del fine giuridico/economico dell’indennità, che vuole essere un ristoro finanziario del tempo dedicato all’amministrazione della cosa pubblica. Considerato che in questo periodo gran parte dell’attività dei componenti la Giunta Comunale si svolge a scartamento ridotto, in quanto non si recano in comune, non devono presiedere o partecipare a manifestazioni pubbliche, riunioni di giunta o di consiglio o incontri istituzionali in senso lato.

Chiedono, inoltre, di poter controllare, sempre nel rispetto delle regole di sicurezza sanitaria, tutte le spiagge libere del nostro territorio, di circa 3 km, ad uso degli stabilimenti balneari che dovranno ridurre drasticamente i loro servizi al mare, come la possibilità di poter affittare gli ombrelloni negando un servizio assai utile e in certi casi indispensabili come cure di Elioterapie, per la cura di disturbi di varia natura. La possibilità, anche nei tratti di spiagge libere con dimensioni importanti, come la zona nord e del Biotopo di circa 200 metri lineari, la possibilità di dare vita a bandi di evidenza pubblica per la gestione delle stesse, per max 90 giorni a giovani con meno di 35 anni, controllando tutta l’area attrezzata ad un uso consono alle direttive nazionali per la sicurezza sanitaria. Così operando si potrà tornare a vivere una stagione balneare quanto più posssibile simile alla precedente.

 490 total views,  1 views today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *