Lecco in Serie B, Reggina no. Siena non ammesso in C

0

(Adnkronos) – Il Lecco è stato ammesso in Serie B, la Reggina e il Siena fuori rispettivamente dalla B e dalla C. E' in sintesi la decisione del Consiglio federale della Figc riunitosi oggi per esaminare tra l'altro anche i casi delle squadre che avevano presentato richieste di iscrizione ai campionati professionistici incomplete o carenti. Le società escluse hanno ora 48 ore di tempo per presentare un nuovo ricorso al Collegio di garanzia dello Sport.  "La Reggina? Le norme sono chiare, c'è la specificità di una legge riconosciuta dallo Stato che pone in capo alla Federazione una serie di oneri legati ai controlli e questo è inderogabile. E' vero che esiste una decisione da parte di un Tribunale dello Stato che ha concesso, su richiesta della società, la possibilità di pagare in 30 giorni. Lo stesso soggetto, però, era a conoscenza del fatto che esiste una scadenza chiara per adempiere al proprio debito sportivo", dice il presidente della Figc, Gabriele Gravina, a margine del Consiglio "L'omologa non è definitiva, siamo a conoscenza del fatto che contro quella decisione ci sono due opposizioni, una dell'Inps e una dell'Agenzia delle entrate -prosegue Gravina-. Esiste la conoscenza di una data entro la quale soddisfare un debito sportivo. Già in precedenza la Reggina aveva subito 5 punti di penalizzazione". Su proposta della Lega Serie A, il Consiglio ha approvato la deroga con la definizione dello spareggio per l’eventuale assegnazione dello Scudetto e per la retrocessione in Serie B. In caso di parità di punteggio tra due squadre, il titolo sportivo di Campione d’Italia è assegnato mediante spareggio da effettuarsi sulla base di una gara unica in casa della società meglio classificata secondo i criteri della classifica avulsa, oppure nella sede della finale di Coppa Italia nel caso in cui sussistano divieti delle Autorità preposte all’ordine pubblico; in caso di parità al termine dei tempi regolamentari non si procederà ai tempi supplementari e lo spareggio sarà aggiudicato direttamente con l’esecuzione dei calci di rigore. Capitolo retrocessione: in caso di parità di punteggio tra le squadre posizionate al 17° e al 18° posto, la squadra che si aggiudica la permanenza nel Campionato di Serie A sarà decisa dallo spareggio sulla base di due gare di andata e ritorno; la squadra meglio classificata secondo i criteri della classifica avulsa disputerà la gara di ritorno ‘in casa’; si aggiudicherà lo spareggio la squadra che avrà realizzato, nelle due partite, il maggior numero di reti; in caso di parità di reti, non si procederà ai tempi supplementari e lo spareggio sarà aggiudicato direttamente con l’esecuzione dei calci di rigor. In caso di parità di punteggio tra più di due squadre, le formazioni destinate allo spareggio saranno individuate sulla base della classifica avulsa: si terrà conto dei punti conseguiti negli incontri diretti fra tutte le squadre della classifica avulsa; della differenza tra reti segnate e subite nei medesimi incontri; della differenza tra reti segnate e subite nell’intero Campionato; del maggior numero di reti segnate nell’intero Campionato; del sorteggio.  —sportwebinfo@adnkronos.com (Web Info)

Condividi e seguici anche su :

About The Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *