Ven. Ott 30th, 2020

Vertenza Selta, Pepe “Auspico il coinvolgimento della politica teramana e abruzzese”

Tagli viabilità, cultura e ricerca: Pepe attacca il presidente Marsilio

“Chiediamo che la vertenza Selta si sposti sui tavoli nazionali e che vi sia un intervento diretto e risolutivo del Ministero dello Sviluppo Economico”

TORTORETO “Sulla vertenza Selta bisogna far sentire, con forza, il sostegno della politica unita e di tutto il territorio: per Tortoreto e l’intera provincia sarebbe un gravissimo danno, non soltanto in termini occupazionali, la chiusura del sito produttivo e la conseguente perdita di ben 80 posti di lavoro”. Questo il pensiero del Consigliere Regionale del Pd, Dino Pepe, che dopo aver partecipato ai primi incontri tra le parti, sabato sarà in piazza ed in corteo, per le vie di Tortoreto, al fianco di lavoratori e sindacati uniti.

 

“Chiediamo che la vertenza Selta si sposti sui tavoli nazionali e che vi sia un intervento diretto e risolutivo del Ministero dello Sviluppo Economico per salvaguardare i lavoratori, le loro famiglie e l’intero indotto – sottolinea Pepe – a tal proposito mi auguro che ci sia un impegno congiunto e trasversale da parte di tutta la politica teramana e del neo eletto Governatore, Marco Marsilio, per trovare la migliore soluzione possibile a questa vicenda e che vi sia un intervento, a Roma, dei nostri deputati teramani, tutti e tre del Movimento 5 Stelle, presso il Ministro Luigi Di Maio ed il Mise affinché si dia massima attenzione e priorità a questa vertenza. In gioco c’è infatti il destino di una Città, Tortoreto, che non può permettersi di perdere una realtà così importante per il territorio”.

 

572 Visite totali, 1 visite odierne

Condividi e seguici anche su :
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *