Sab. Gen 23rd, 2021

Turismo: siglato Protocollo d’Intesa tra il Comune di Sant’Omero e la Dmc Hadriatica

info day dmc hadriaticaSi è tenuto ieri, giovedi 3 marzo a Sant’Omero l’infoday, organizzato dalla Dmc Hadriatica rivolto agli operatori, alle associazioni e alle imprese. In questa occasione il Comune di Sant’Omero ha siglato un protocollo d’intesa con la Dmc Hadriatica per costruire sinergia per promuovere il turismo e lo sviluppo economico nel territiorio della Val Vibrata. E’ stata inaugurata inoltre la nuova sede della Dmc Hadriatica presso Palazzo Dauri a Sant’Omero per valorizzare il centro storico del paese. Tale sede è anche punto informativo turistico a servizio del territorio fruibile a tutti i turisti che visiteranno l’entroterra teramano.

Sono intervenuti il presidente di Federalberghi Giammarco Giovannelli, il direttore della Dmc Claudio Ucci, il sindaco di Sant’Omero Andrea Luzii, l’assessore regionale Dino Pepe, il presidente della Dmc Hadriatica Giuseppe Vagnozzi.

“La Dmc è un incubatore – dichiara Giuseppe Vagnozzi, presidente Dmc Hadriatica- un contenitore che vede quattro essenze partecipi: il territorio, gli imprenditori, il prodotto e gli attrattori. Insieme queste 4 essenze creano una destinazione, quel qualcosa che oggi il mercato richiede per essere scelto e preferito da altre località”.

“Aprire la nuova sede a Sant’Omero con l’apertura di un punto informativo turistico– sottolinea il sindaco Andrea Luzii- permette di dare una grande visibilità al territorio con grandi benefici allo sviluppo culturale ed economico. Bisogna realizzare tre condizioni fondamentali: specializzazione dell’offerta turistica, integrazione dei servizi tra il pubblico e il privato e implementazione della qualità dei servizi offerti che offrono l’immagine del territorio”.

È poi intervenuto l’assessore Dino Pepe a spiegare il progetto della Dmc che comprende un investimento complessivo di 500 mila euro, 250 mila a carico della Regione Abruzzo e 250 mila a carico del territorio, con le prime risorse della giunta regionale già disponibili.

“Bisogna ribaltare tutto e ricomiciare a parlare di territorio e poi di servizi che puntino su una vacanza di qualità – conclude il direttore Claudio Ucci- questo è importante grazie ai punti informativi che verranno posti in tutti i Comuni”.

1,775 Visite totali, 4 visite odierne

Condividi e seguici anche su :
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *