Mar. Ott 27th, 2020

Tortoreto, caos lavori pubblici e viabilità: Impegno Civico attacca l’amministrazione

Tortoreto, caos lavori pubblici e viabilità: Impegno Civico attacca l'amministrazione

Per come si presenterà Tortoreto nella stagione turistica 2019,non ci sono le condizioni per chiedere la tassa di soggiorno ai turisti

TORTORETO I cantieri degli asfalti sono ancora aperti e da quest’anno l’Amministrazione Piccioni farà pagare anche la tassa di soggiorno ai turisti che decideranno di tornare a Tortoreto. La polemica dell’associazione Impegno Civico Tortoreto.

“Noi crediamo che la programmazione e la gestione politica dei lavori pubblici da parte del sindaco Piccioni e del suo assessore ai lavori pubblici Arianna Del Sordo si stia rivelando inadeguata,ed inaccettabile per un paese che non sarà presentato in modo dignitoso ai turisti.

Una questione molto importante è quella che riguarda gli asfalti bloccati delle vie Colombo, Cimarosa, Vespucci, ecc. Il direttore dei lavori si è dimesso lasciando l’opera inconclusa mentre la ditta esecutrice ha sospeso i lavori. Le cause sarebbero delle criticità emerse nel corso del cantiere:che ci siano degli imprevisti durante i lavori è la norma,quindi non sono giustificabili gli sforamenti del cronoprogramma. Inoltre sono molto irrituali i comportamenti assunti sia dalla ditta che del direttore dei lavori. Come mai? Che è successo veramente? Intanto la stagione estiva è alle porte: non si può presentare un paese in queste condizioni, né si possono esasperare cittadini ed operatori commerciali lasciandoli dentro a questi cantieri conclusi a metà.

Inoltre, è previsto l’asfalto dell’intero lungomare Sirena entro metà maggio 2019: ad oggi i lavori ancora non sono iniziati e non ci vuole molto a capire che se tutto va bene a ridosso di Pasqua il cantiere sarà ancora aperto e nel pieno dei lavori, proprio nel periodo di riavvio della stagione turistica.

Inoltre, assistiamo al dietro-front rispetto al progetto di via D’Annunzio, che prevedeva l’eliminazione dei parcheggi, funzionali e necessari per i negozi e le piccole attività di quartiere. Oggi a quanto pare si attuerà un nuovo progetto, ma quello vecchio, inutile e commissionato dall’amministrazione, chi lo pagherà? Gli amministratori o i cittadini? Noi avevamo sostenuto fin da subito che il progetto proposto dall’Amministrazione-Piccioni avrebbe danneggiato commercianti e cittadini residenti e che era inadeguato rispetto alle vere esigenze della via D’Annunzio: alla fine si è dimostrato che ciò che sostenevamo è vero.

Non dimentichiamo che il nostro comune, per le manifestazioni turistiche del 2018 è stato aspramente criticato da tutti per il disastro delle sagre e manifestazioni, per l’incapacità nella gestione della sicurezza del ferragosto trasformatosi in una drammatica notte di soccorsi, con le ambulanze costrette a trasportare anche tre pazienti alla volta negli ospedali di Giulianova, Sant’Omero e Atri.

Secondo noi, per come si presenterà Tortoreto nella stagione turistica 2019,non ci sono le condizioni per chiedere la tassa di soggiorno ai turisti. “

493 Visite totali, 1 visite odierne

Condividi e seguici anche su :
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *