Gio. Nov 21st, 2019

Torano, replica il sindaco “L’opposizione dimostra con sterili polemiche di essere mal documentata”

Torano, replica il sindaco "L’opposizione dimostra con sterili polemiche di essere mal documentata"

Ciammariconi: “L’opposizione dimostra con sterili polemiche di essere mal documentata e di non avere a cuore l’interesse dei toranesi”

TORANO “Un’opposizione costruttiva dovrebbe, per prima cosa, essere ben documentata, altrimenti rischia di dimostrarsi fine a sé stessa, o apparire addirittura grottesca e strumentale come invece, spiace constatarlo, lascia trasparire la nota data alla stampa, dopo un “letargo estivo” da ferie lunghe, dalla capogruppo dell’opposizione” dichiara il primo cittadino, Anna Ciammariconi.

“Sin dal suo insediamento questa Amministrazione si è infatti costantemente adoperata su vari versanti, dimostrando non solo di avere progettualità e obiettivi da perseguire nel breve, medio e lungo periodo, ma anche, e forse soprattutto, di essere costantemente al servizio della comunità, in una situazione, ben nota a tutti, di oggettive difficoltà, sia in termini di risorse umane che materiali, in cui versano tutti gli Enti locali, specie quelli più prossimi al cittadino” prosegue il Sindaco.

“Mal documentata sul versante dei lavori pubblici è la minoranza, atteso che sono state avviate diverse opere e che altre sono in procinto di prendere avvio a breve” sottolinea la Ciammariconi. “Basti citare i lavori della Chiesa Madonna delle Grazie che, sebbene gestiti dalla Curia, hanno richiesto, e continuano a richiedere, un ruolo attivo del Comune (come dimostrato dalla partecipazione costante del Sindaco, o di altri componenti dell’Amministrazione Comunale, ai tavoli della conferenza di servizi, senza la quale non avrebbe potuto avere avvio la procedura); si pensi ai lavori che partiranno entro la fine di ottobre presso la sede del Palazzo Comunale (non facendoci sfuggire un fondo che altrimenti avrebbe rischiato di andare in perenzione), ai lavori di bonifica di alcune strade comunali, ai lavori per il necessario ampliamento del cimitero (a proposito del quale è stato approvato il progetto esecutivo e a breve si appalterà l’opera), e all’imminente avvio dei lavori proprio per l’estensione della rete fognaria”.

“In relazione, poi, alla Scuola dell’infanzia, l’Ente, che dispone di una somma di 238.000 euro, sta prendendo in considerazione l’ipotesi di procedere a una ristrutturazione dell’attuale edificio ovvero di ipotizzare l’edificazione di un nuovo stabile (in tal senso, la fattibilità e la valutazione del relativo investimento sono allo studio dei tecnici). Si tratta solo di alcuni interventi, dato che altre opere (tra cui quelle relative all’edificio palestra/sala polifunzionale, all’illuminazione pubblica, al plesso scolastico primaria-secondaria, quest’ultima in caso di esito favorevole all’istanza da noi presentata in seguito ad un bando MIUR) sono in fase di analisi e di studio” dichiara la Ciammariconi.

“La minoranza dimostra di essere mal informata anche sul versante della promozione di manifestazioni culturali ed eventi, svolti sin dall’indomani dell’assunzione del mandato e tra i quali, oltre a quello relativo alla consegna della Costituzione ai diciottenni, e ad un incontro scientifico sulla tematica della qualità del cibo e della dieta mediterranea programmato per fine novembre, ci piace ricordare la “giornata del senso civico”, in cui avremmo avuto piacere se anche i componenti dell’opposizione avessero contribuito nel pulire le strade del paese o delle principali frazioni, come abbiamo fatto noi amministratori, insieme ad alcuni volontari, al fine di sensibilizzare tutti ad avere rispetto per l’ambiente e per il nostro territorio e dimostrando così di avere realmente a cuore la nostra Torano Nuovo; a breve, peraltro, replicheremo con una seconda edizione e caldeggiamo la loro partecipazione”.

“La collaborazione con le associazioni in occasione di alcuni degli eventi è stata, poi, un atto voluto affinché si costruisse un costante dialogo con tutte le realtà associative del territorio e si contribuisse a renderle partecipi della vita della comunità. In questo senso, ci piace sottolineare, soprattutto, la fattiva collaborazione con la Pro Loco; Pro Loco che il Sindaco, all’indomani dell’assunzione dell’incarico, ha fortemente voluto si ricostituisse ex novo, uscendo così dall’impasse in cui versava” continua il primo cittadino toranese.  “Sul versante della collaborazione costruttiva con le realtà associative non vanno dimenticate ulteriori, importanti misure che stiamo seguendo, tra cui l’iter procedurale sulla costituzione del gruppo comunale volontari di Protezione Civile, già promosso durante l’evento di consegna della Costituzione. Sul fronte del servizio civile, inoltre, appare doveroso evidenziare l’impegno di questa Amministrazione nel voler riattivare una grande opportunità per i giovani, attraverso il Servizio Civile Universale”.

“Purtroppo non finiscono qui le critiche gratuite e non suffragate da oggetti riscontri da parte della minoranza” prosegue il Sindaco. “Infatti, con le interrogazioni presentate, e alle quali si è prontamente risposto, come riportato agli atti, la minoranza ha dimostrato ancora una volta di essere poco (oltre che mal) documentata. Riguardo al ritardo nella pubblicazione sull’Albo Pretorio di delibere e atti amministrativi giova sottolineare come il fisiologico differimento sia dovuto all’avvicendamento del segretario comunale e al necessario passaggio di consegne legate al funzionamento del sistema informatico; infatti, solo da qualche settimana, dopo le dimissioni comunicate dal precedente segretario e dopo aver espletato i necessari adempimenti burocratici legati alla convenzione con altri enti comunali, il nuovo segretario ha iniziato a lavorare “a regime”. Incidentalmente, preme far notare che, non a caso, la preoccupante carenza dei segretari comunali è stata portata sul tavolo del Ministro dell’Interno proprio in questi giorni. Ad ogni buon conto, si può ricordare che tutti gli atti sono disponibili presso l’Ente oltre che accessibili a tutti i consiglieri”.

“In conclusione – ribadisce la Ciammariconi – ci piacerebbe non dover leggere in futuro solosterili polemiche, che non solo non hanno nulla di fondato, ma non interessano ai cittadini; la comunità toranese necessita di fatti e concretezza, anche da parte dell’opposizione”.

129 Visite totali, 1 visite odierne

Condividi e seguici anche su :
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *