Mer. Gen 20th, 2021

QUANDO IL VISO E’“LEOPARDATO”

Di Noemi Di Emidio

LE SOLUZIONI PER CORREGGERE MACCHIE BRUNE E DISCROMIEE CUTANEE

 Portrait of  woman with flower isolated on whiteLe macchie cutanee si formano a causa di una disomogenea produzione di melanina.

Possono insorgere a causa di diversi fattori: l’esposizione prolungata al sole favorisce la comparsa di aree di iperpigmentazione, l’avanzare dell’età, con il tempo compaiono le cd macchie senili, modificazioni ormonali, durante la gravidanza, assunzione di contraccettivi ormonali ed in menopausa.

Tra i fattori sopra esposti, quello che può essere in una certa misura arginato è il cd”photoeging “ossia il danno causato da una eccessiva ed inadeguata esposizione solare o a raggi UV.

Occorre, infatti, prevenire il danno da radiazioni UV con una corretta esposizione al sole o ai solarium in base al fototipo cutaneo, con filtri antisolari adeguati e stimolando la produzione dei filtri naturali attraverso l’assunzione di integratori a base di vitamina C e betacarotene.

Quanto alle discromie datate nel tempo, quindi già formate, bisogna applicare sulla pelle cosmetici contenenti sostanze depigmentanti oppure antiossidanti ovvero trattamenti ad azione schiarente.

L’acido glicolico è un ottimo depigmentante, stimola la rigenerazione cellulare, schiarisce ed idrata minimizzando le macchie. E’ consigliabile affidarsi a centri estetici specializzati per i trattamenti a base di acido glicolico.

L’acido mandelico, ottimo esfoliante,schiarente e antiossidante,  a differenza dell’acido glicolico è più delicato, ed è adatto a tutti i tipi di pelle, non è fotosensibilizzante e non produce nessun tipo di eritema. Per una maggiore omogenità del colorito,idratazione, tonicità e vitalità occorre utilizzare a casa tutti i giorni creme che contengono ad esempio acido glicolico o mandelico in piccole percentuali, sostanze antiossidanti come il sodio ascorbil fosfato (SAP) una forma stabilizzata di vitamina C (ottimo schiarente, illuminante e antiage che stimola inoltre la sintesi di collagene), altre sostanze schiarenti :Estratto di liquirizia, acido cogico, acido jaluronico( idratante antiage),acido fitico, sono importanti per la pelle anche gli oli vegetali come quello di mandorle che mantengono la pelle idratata e più elastica.

Questi trattamenti sono efficaci su macchie recenti con risultati ottimali, mentre per le macchie scure più datate, bisogna ricorrere a trattamenti più incisivi dermatologici come il laser e il peelig chimic, per un risultato definitivo.

In conclusione,  la soluzione migliore è la prevenzione per evitarne la comparsa

Per ottenere il massimo dei risultati da un trattamento schiarente è indispensabile proteggere quotidianamente dall’azione nociva dei raggi solari le zone affette, applicando una crema da giorno con filtro UV. Senza questo semplice gesto di prevenzione qualsiasi trattamento è infatti destinato ad avere poco successo.

I trattamenti schiarenti devono essere protratti per un periodo minimo di due mesi applicando la crema o lozione tutti i giorni due volte al giorno.

Prendersi cura di se stessi, avere un stile di vita sano,senza stress ,fumo, alcol, e una dieta equilibrata è fondamentale.

2,237 Visite totali, 2 visite odierne

Condividi e seguici anche su :
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *