Dom. Ago 18th, 2019

Presentato ai cittadini il progetto del nuovo canale di Scerne

settembre-2012-scerne-di-pineto-allagata-2

Un nuovo canale che si estenderà per oltre 2,5 km, drenando l’acqua piovana che da Torre S. Rocco arriva alla parte nord di Scerne, e che alla foce avrà un’ampiezza di circa 15 metri. Si tratta della nuova opera finanziata dal Ministero dell’Ambiente e appaltata dalla provincia di Teramo, che sarà realizzata nella frazione di Scerne di Pineto per dare una risposta al grave problema delle alluvioni, e che è stata presentata venerdì sera alla cittadinanza di Scerne nel corso di un incontro pubblico al quale erano presenti anche i progettisti del nuovo canale scolmatore, insieme al sindaco, agli amministratori comunali e al consigliere regionale Luciano Monticelli.
“Si tratta di un’opera strategica per Scerne, perchè andrà a drenare una buona parte dell’acqua in caso di forti piogge, ma che soprattutto  fungerà da argine di sicurezza in caso di straripamento del fiume  Vomano ”, ha commentato il sindaco Robert Verrocchio. I lavori dell’opera, finanziata dal ministero e appaltata dalla Provincia per un importo di circa 2,5 milioni di euro, dovrebbero partire entro l’estate prossima. “Sono lavori con cifre molto importanti e di grande complessità”, ha proseguito il sindaco.‎
“Questo canale sarà una importante risposta per Scerne, ma siamo consapevoli che dobbiamo rendere efficienti  anche i canali già esistenti”, ha sottolineato l’assessore Claudio Mongia. “Ci stiamo già adoperando per avviare un progetto per la risistemazione dell’importante rete di canali che dovrebbe correre lungo tutto l’abitato della nostra frazione – ha aggiunto Mongia –  Il nostro compito non è facile, ed è quello di reperire le risorse affinchè questo reticolato, che dalla collina arriva sino al mare, possano funzionare al meglio evitando le troppo frequenti inondazioni della case”.
Gli incontri per illustrare i progetti e i lavori di mitigazione idraulica proseguiranno nelle prossime settimane anche in altre zone del territorio. Il prossimo incontro si svolgerà a Borgo S. Maria per illustrare il cronoprogramma dei lavori per il rifacimento del ponte di Zappacosta. Saranno presenti insieme al consigliere provinciale Giuseppe Cantoro anche tecnici e impresa aggiudicataria dei lavori. “La mitigazione del rischio idrogeologico è in testa alle nostre priorità e voglio ringraziare la Provincia di Teramo per la grande sensibilità che continua ad avere su questa problematica e il consigliere Cantoro per l’impegno che sta profondendo in per questo tema così importante per Pineto – ha specificato il sindaco Verrocchio – I progetti che riguardano il territorio sono numerosi, alcuni dei quali contiamo che possano essere realizzati a breve”.

1,279 Visite totali, 1 visite odierne

Condividi e seguici anche su :
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *