Dom. Giu 16th, 2019

Con il ponte di Nocella Campli torna a vivere

CAMPLI E’ stato inaugurato questa mattina il nuovo ponte di Nocella Di Campli. Il taglio del nastro è avvenuto con il sindaco della cittadina farnese, Pietro Quaresimale, alla presenza del presidente della Provincia di Teramo, Renzo Di Sabatino, dei consiglieri provinciali Mauro Scarpantonio e Federico Agostinelli e del consigliere regionale Sandro Mariani Il nuovo ponte di Nocella di Campli.era atteso da mesi dalla popolazione locale, che adesso non avrà più il semaforo che obbligava al senso unico alternato. Residenti che erano stati costretti a un lungo giro per raggiungere il paese prima della fase iniziale dei lavori, a causa dei danni causati dalla scossa di terremoto dello scorso 30 ottobre.

Un intervento costato un milione e mezzo di euro, che affianca il ponte esistente creando un senso di marcia a doppia carreggiata. Un’opera pubblica che tornerà a dare vigore al territorio di Campli, a sostenere il turismo e ad evitare i disagi per i residenti,.Un intervento destinato a migliorare sensibilmente la funzionalità della rete viaria che collega il centro abitato e le aree industriali, fino all’innesto della Teramo-Ascoli.

<Si tratta di un’opera attesa da anni – ha evidenziato il sindaco di Campli, Pietro Quaresimale – il nuovo ponte di Nocella è strategico per il miglioramento della viabilità e per il collegamento con il nostro centro storico e l’arteria che collega Teramo e Ascoli Piceno. L’inaugurazione rappresenta un ulteriore segnale positivo per il rilancio del nostro territorio duramente colpito da terremoto e maltempo. Un invito a tutte le persone del Teramano e dell’Ascolano a tornare a passeggiare per le vie del centro farnese, a cominciare dall’occasione del mercato settimanale della domenica, degustare la nostra porchetta e scoprire le altre prelibatezze che il nostro territorio offre ai suoi visitatori>.

596 Visite totali, 2 visite odierne

Condividi e seguici anche su :
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *