Mer. Gen 22nd, 2020

Pepe: il governo regionale non risponde alle interrogazioni sulla casa di riposo Sant’Omero

Pepe: il governo regionale non risponde alle interrogazioni sulla casa di riposo Sant'Omero

Pepe: “Le tensioni in Giunta, con il centrodestra alla resa dei conti su incarichi, poltrone e finanziaria, fanno mancare il numero legale.

 

TERAMO “Le tensioni che serpeggiano nella Giunta, dopo le ultime nomine imposte dal Governatore romano, evidentemente si fanno sentire anche in Consiglio Regionale e così oggi, a soli 9 mesi dall’insediamento della nuova maggioranza a trazione leghista, è venuto a mancare anche il numero legale in Consiglio” dichiara il Consigliere e Vice Capogruppo Regionale del Pd, Dino Pepe.

Ma questo è solo l’inizio di una giornata nata evidentemente storta per il centrodestra visto che in I° Commissione hanno presentato, e poi ritirato, un emendamento per destinare contributi ad “alcune” associazioni di protezione civile, una mossa che evidentemente non era stata condivisa con tutti e che avrebbe creato ulteriori frizioni. Stessa sorte, in Consiglio, è toccata poi ad una proposta di legge del Vice-Presidente del Consiglio Regionale, Roberto Santangelo, sui 50 anni del Consiglio Regionale che è stata, in fretta e furia, tramutata in semplice risoluzione. Insomma – prosegue Pepe – gli strascichi delle lotte intestine in una maggioranza interessata solo a poltrone ed incarichi si fanno sentire e intanto, a pochi giorni dalla fine dell’anno, sull’approvazione del bilancio da parte della Giunta tutto tace”.

“Oltre a questo quadretto non proprio edificante sono nuovamente costretto a sottolineare come gli assessori, malgrado i continui richiami, non siano presenti in Aula per rispondere alle interpellanze presentate dai consiglieri. Stamane si discuteva dell’interpellanza sul futuro della Casa di Riposo “C. Campanini” di Sant’Omero, ma con l’Assessore Fioretti assente per motivi famigliari nessuno in Giunta, compreso il Presidente Marsilio che la scorsa primavera si recò in campagna elettorale a Sant’Omero e tenne un comizio dinanzi alla struttura con mirabolanti promesse annesse, è stato in grado di darmi uno straccio di risposta per capire cosa la maggioranza intenda fare su questo delicato tema per la Val Vibrata” conclude Pepe.

Insomma, in una giornata decisamente storta per il Consiglio abruzzese, vorrei però chiudere con una piccola nota positiva, è stata approvata la proposta di legge 87/2019, di cui sono primo firmatario, che contribuisce con altre 93 mila euro la graduatoria della legge 49/2107 per le piccole e piccolissime imprese del cratere 16/17”.

108 Visite totali, 1 visite odierne

Condividi e seguici anche su :
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *