Ven. Mag 29th, 2020

Nel fine settimana a Leofara di Valle Castellana la 38esima Festa della Castagna

Gli autentici marroni della Laga, prodotti tipici, intrattenimento e visita ai castagneti per una due-giorni immersi nella natura del Parco

VALLE CASTELLANA  Torna nel fine settimana l’appuntamento autunnale dedicato alla pregiata qualità dei marroni della Laga: la Festa della Castagna di Leofara di Valle Castellana, giunta alla 38esima edizione. A presentarla sono intervenuti questa mattina in conferenza stampa al Consorzio Bim il sindaco di Valle Castellana, Camillo D’AngeloVittorio Crocetti dell’associazione promotrice “I’Fere”, e Francesca Di Pietro dell’associazione Ager, che cura le escursioni.

Come nelle passate edizioni, sarà una due-giorni per immergersi nella natura e nei colori del Parco e degustare tipicità locali nel piccolo borgo di Leofara, dove saranno allestiti stand gastronomici e di piccolo artigianato locale (oltre ai marroni, dolci, formaggi, miele, tartufi, frutti di bosco ecc.) con sottofondo di coinvolgente musica popolare. In programma le visite guidate ai secolari castagneti della zona con l’appuntamento “Le Castagne sul fuoco”, in programma sabato (ore 15) e domenica (ore 10-12-15).

IL PROGRAMMA. Sabato 28 ottobre la Festa della Castagna di Leofara ha inizio alle ore 12, con l’apertura degli stand gastronomici. Alle 15 visita ai castagneti, alle 18 spettacolo di musica popolare “Piccola bottega dello swing”. Domenica 29 ottobre stand aperti dalle 9. Alle ore 10, alle 12 poi nel pomeriggio, alle 15, sarà possibile nuovamente visitare i castagneti, con le escursioni a cura dell’associazione Ager, e degustare prodotti tipici a base di castagne. Alle ore 11 intrattenimento e musica popolare, che allieterà tutta la giornata, e alle ore 15.30 musica popolare “Zigà” con la partecipazione del gruppo goliardico “I fagiani”, nel ricordo del maestro Fabio Zeppilli. Agli stand sarà possibile degustare il “vero” – come tengono a precisare gli organizzatori – marrone di Valle Castellana, caldarroste e altri prodotti tipici quali: formaggi, arrosticini, polenta, zuppa di ceci, castagne e funghi, sfritta di maiale con castagne e mele, frittelle e dolci (disponibile su prenotazione il “Menù della castagna”).  Il parcheggio e il servizio d’ordine dell’evento sono assicurati in collaborazione con la Croce Rossa – Nucleo Protezione Civile di Teramo e l’A.N.C., l’Associazione Nazionale Carabinieri. Ci sarà a disposizione dei visitatori un servizio di bus navetta.

439 Visite totali, 1 visite odierne

Condividi e seguici anche su :
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *