Lo stretto legame tra creatività e sviluppo armonico nella crescita del bambino | VAL VIBRATA LIFE | MAGAZINE
Home DIALOGO Lo stretto legame tra creatività e sviluppo armonico nella crescita del bambino
Lo stretto legame tra creatività e sviluppo armonico nella crescita del bambino

Lo stretto legame tra creatività e sviluppo armonico nella crescita del bambino

0
0

A cura di Valeria Conocchioli

Quanto e in che modo la creatività incide positivamente sullo sviluppo? Quali sono le attività che meglio riescono a formare un individuo in modo completo? È noto oramai come la musica, il disegno, lo sport favoriscano la socializzazione, permettano di sviluppare le funzioni sensitive, sensoriali e percettive, di esternare i propri sentimenti e stati d’animo e fungano da sublimatori di impulsi e istinti. In particolare, ad essere potenziate sono: la percezione, attraverso attività visive e plastiche come il disegno nel quale il bambino proietta il suo mondo interiore; l’intuizione, la concentrazione e la coordinazione, tramite la musica e lo sport; il sentimento e la riflessione, attraverso attività più propriamente verbali come la poesia, il teatro e il racconto creativo, che consentono di esternare a parole quello che il bambino sente all’ interno di sé.

Si tratta in tutti i casi di forme di apprendimento che partono dall’ esperienza e permettono uno sviluppo armonico e completo di mente e corpo. Il bambino le svolge infatti con impegno, ma in modo ludico, e ciò consente di dare forma ai suoi pensieri, riflettere sulla sua esperienza e organizzare i suoi schemi motori. Accanto a queste attività non bisogna dimenticare l’importanza del gioco. In esso il bambino esprime tutta la sua creatività e fantasia. Di particolare interesse sono i giochi simbolici che iniziano a comparire nell’età della fanciullezza. Essi consistono nel “fare finta”, mettendo in scena, attraverso bambole o macchinine, varie esperienze e comportamenti, magari “prestando” agli oggetti anche voci e pensieri. Attraverso questa forma di drammatizzazione, il bambino può costruire una realtà alternativa, ragionarvi, sperimentare ruoli e proiettare sui giocattoli le sue emozioni e i suoi disagi o conflitti. In primis, è compito della famiglia e degli educatori permettere al bambino di sviluppare tutte le sue potenzialità e seguire le attitudini che più corrispondono alla sua indole. Egli non deve solamente immagazzinare informazioni nozionistiche e logiche, ma deve poter dare anche libero sfogo alla propria fantasia e creatività.

Pertanto dovere degli educatori sarà anche quello di coinvolgere il bambino in attività più propriamente estetiche che permettano uno sviluppo integrato della personalità, in perfetta armonia ed equilibrio con il mondo esterno.

985 Visite totali, 2 visite odierne

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *