Investimenti Val Vibrata in 40 mesi di governo: il bilancio di Pepe
Home DAL TERRITORIO Investimenti Val Vibrata in 40 mesi di governo: il bilancio dell’assessore Pepe

Investimenti Val Vibrata in 40 mesi di governo: il bilancio dell’assessore Pepe

Investimenti Val Vibrata in 40 mesi di governo: il bilancio dell’assessore Pepe
0
0

Investimenti pista ciclabile, dissesto idrogeologico, viabilità, area di crisi complessa. Dal Masterplan per la Val Vibrata 10 milioni di investimenti

COLONNELLA L’assessore regionale Dino Pepe traccia il bilancio  dei 40 mesi di governo regionale e illustra tutti gli investimenti fatti  in Val Vibrata. Interventi su depuratori, piste ciclabili, valorizzazione monumenti  come la fortezza di Civitella del Tronto, l’ospedale Sant’Omero e il riconoscimento dell’area di crisi complessa Val Vibrata-Tronto.

Negli interventi pianificati, come sottolinea l’assessore Pepe, la giunta regionale ha rivolto grande attenzione alla Val Vibrata, alla ricchezza del suo territorio e alla sua posizione strategica. Con il riconoscimento di area di crisi complessa per i 12 Comuni della  Val Vibrata si prevede una dotazione finanziaria di 15 milioni  di euro a valere sulle risorse della legge 181.  Oltre alle risorse assegnate dal ministero dello sviluppo economico, altri 15 milioni di euro sono stati messi a disposizione dalla regione Abruzzo attraverso i fondi comunitari.

Altro tema affrontato dall’assessore Pepe riguarda la sanità. L’ospedale Val Vibrata non sarà ridimensionato e avrà un ruolo preminente con aumento dei posti letto. Il servizio emergenza/urgenza di Martinsicuro sarà disponibile 24 ore al giorno.

Investimenti anche sui fiumi coste e riduzione del rischio idro-geologico per un totale di oltre 3.4 milioni di euro, e impianti di depurazione delle acque e nuovi acquedotti per un importo complessivo di quasi 20 milioni di euro.

Anche sul tema della mobilità sostenibile oltre alle risorse dispiegate per il completamento definitivo della pista ciclabile Bike to Coast lungo tutta la costa abruzzese, la regione si appresta a sostenere la sfida verso le aree interne con il finaziamento di 1,3 milioni di euro già ottenuto dall’Unione dei Comuni Val Vibrata per la realizzazione della pista ciclabile lungo le sponde del torrente, ma anche 60 milioni destinati dal masterplan per il cicloturismo delle aree interne che permetterà di finanziare il ponte di collegamento tra le Marche e l’Abruzzo sul fiume Tronto.

La Val Vibrata si ammoderna e presto sarà dotata della banda larga con lavori previsti per il nuovo anno e che dovrebbero concludersi nel 2020. Piano di sviluppo rurale per un importo di 555mila euro,  revisione della seggiovia di Monte Piselli per 200 mila euro, pesca  93 mila euro .

Infine la viabilità con oltre 7 milioni di euro già trasferiti dalla regione alla provincia di Teramo per interventi su tutto il territorio provinciale, in particolare per la sp 259 e sp 8.

995 Visite totali, 2 visite odierne

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *