I Calici di Controguerra per aiutare L’Aquila nella cura dei malati oncologici

I Calici di Controguerra per aiutare L’Aquila nella cura dei malati oncologici

Quest’anno Bellavita sosterrà l’associazione “Viva!”, e in particolare due progetti che uniscono le forze con un unico comune denominatore: la vita

 

CONTROGUERRA Il progetto Bellavita è nato nel 2011 da un’idea di Fabrizio Di Bonaventura e Giampiero Porzio in un contesto di solidarietà sociale essendo finalizzato a sostenere la ONLUS “L’Aquila per la Vita”, attiva nell’assistenza domiciliare ai malati di cancro.  Il progetto nel corso di questi anni ha dato vita ad una serie di iniziative di carattere culturale ed enogastronomico  per promuovere i giacimenti di saperi e sapori ma soprattutto per sostenere alcune associazioni impegnate nel sociale:  da “L’Aquila per la Vita” a“Volontari Capitano Ultimo”; da “Toscana Tumori” a “Rosa per la Vita”. Quest’anno Bellavita sosterrà l’associazione “Viva!”, e in particolare due progetti che uniscono le forze con un unico comune denominatore: la vita, appunto. Ed è proprio per sostenere la qualità della vita delle persone più fragili, specificamente i malati oncologici con i loro familiari, che nasce Viva!, un’associazione che sta muovendo i suoi primi passi da L’Aquila su impulso del noto oncologo Giampiero Porzio, per dare supporto nelle cure ai malati di cancro. Il progetto Viva! nasce dal bisogno concreto di agevolare il cammino delle pazienti oncologiche per affrontare e superare al meglio il loro percorso terapeutico. Obiettivo è quello, in dettaglio, di promuovere attraverso la medicina estetica in pazienti oncologici in trattamento, un miglioramento della qualità della vita e, di conseguenza, un miglior approccio alla malattia ed alle cure da affrontare.  La “mission” ricalca un modello di sussidiarietà e supporto al malato attraverso un gruppo di donne che vogliono offrire a tutte le pazienti oncologiche che stanno affrontando i trattamenti di medicina estetica gratuiti che vanno dalla dermo-pigmentazione del capezzolo per chi ha subito l’aportazione chirurgica, a quella delle sopracciglia per chi affronta una chemioterapia, a trattamenti viso e corpo per chi subisce gli effetti collaterali delle terapie. L’Associazione Viva! individua nel territorio due persone di riferimento che sono Maria Rosaria Autore e Tina Sidoni. Il progetto è nato anche grazie all’impegno del suo Presidente Donatella Autore che insieme con Lucia Gallucci, Michela Santoro, Sabrina Viggioni e Manuela Gasbarre costituiscono il gruppo costituente l’Associazione. Con il loro impegno ogni giorno onorano con dedizione e competenza scientifica il significato intrinseco del concetto di solidarietà, dandogli forza e concretezza. Viva! punta a far nascere una rete capillare di assistenza e supporto sul territorio uscendo anche dai propri confini anche mediante il supporto di modelli a sostegno del progetto come l’evento “Bellavita”, nato su impulso del Vice Sindaco di Controguerra Fabrizio Di Bonaventura.

Il Team Bellavita, che ha visto negli anni l’alternarsi di tantissimi personaggi come Paolo Lauciani e Mimmo Locasciulli, quest’anno potrà avvalersi della presenza del Docente di Fondazione Italiana Sommelier Antonio Abbate. Partner dell’Iniziativa Fondazione Italiana Sommelier Abruzzo Adriatico ed il suo Presidente Daniele Erasmi che per il servizio metterà a disposizione una squadra di Sommelier.

Bellavita Viva! evento promosso attraverso la serata di venerdì 19.07.2019 dalle ore 20:30 presso l’Enoteca comunale del Comune di Controguerra vedrà la partecipazione delle seguenti Aziende Vitivinicole: Barone Cornacchia, Biagi, Cirrià, De Angelis Corvi, Fiore Podere San Biagio, Illuminati, Lepore, Monti, Montori, Emidio Pepe, Strappelli, Tenuta Torretta. I prodotti gastronomici saranno offerti dalle seguenti Aziende: Angelozzi Tartufi, Ortofrutta Cantoro, Mosto Cotto Cirrià, Gastronomia Fortunato e Fattoria Le Gemme. Durante la degustazione dei vini l’intrattenimento musicale sarà a cura del gruppo “The Pop World”.

193 Visite totali, 1 visite odierne

Condividi e seguici anche su :
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *