Mar. Nov 24th, 2020

Giulianova piange la scomparsa del professore Francesco Tentarelli

Giulianova piange la scomparsa del professore Francesco Tentarelli

Il cordoglio del sindaco e dell’Amministrazione comunale di Giulianova per la scomparsa di Francesco Tentarelli morto all’età di 63 anni in ospedale

GIULIANOVA  Il Dirigente del Servizio Beni e Attività Culturali della Regione Abruzzo, il Prof. Francesco Tentarelli, è morto ieri sera all’ospedale civile di Teramo, all’età di 63 anni, dove stava lottando contro un brutto male.

Nato a Giulianova il 26 marzo 1954 e figlio del grande scultore Alfonso, Francesco Tentarelli si laurea in filosofia all’università di Chieti specializzandosi quindi in Storia dell’arte all’università di Urbino. Abilitato all’insegnamento negli istituti superiori e restauratore, borsista presso l’Istituto italiano di studi filosofici di Napoli, dopo aver insegnato nei licei scientifici e classici della provincia dal 31 dicembre del 1988 è funzionario al Comune di Teramo. Nel 2003 passa alla Regione Abruzzo come responsabile dell’Agenzia per la promozione culturale di Nereto coordinando dal  novembre 2007 la sede di Teramo e quelle di Giulianova, Nereto ed Atri. Il 24 gennaio 2011 diviene responsabile dell’Ufficio di Soprintendenza ai beni librari e biblioteche per assumere quindi, il 19 gennaio 2016, la dirigenza del Servizio Beni e attività culturali della Regione. Corrispondente dall’Abruzzo per “Il Giornale dell’Arte” ed autore di numerosi volumi e saggi, Tentarelli è stato anche direttore tecnico-scientifico del Polo museale civico di Giulianova, docente della locale Università della terza età e membro della Commissione per la toponomastica comunale.

“Una grave perdita per Giulianova e per l’intero Abruzzo. Scompare un uomo di grandissima levatura morale e intellettuale, un amico caro, una persona garbata e sensibile come poche”. Queste le parole commosse pronunciate dal sindaco Francesco Mastromauro che, insieme all’intera Amministrazione comunale, porge alla moglie Marisa Recinelli ed ai figli il più commosso cordoglio.

1,106 Visite totali, 1 visite odierne

Condividi e seguici anche su :
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *