Gio. Ago 22nd, 2019

GAMBE COME ZAVORRE

gambe1In estate sono pesanti e gonfie, come prevenire i disagi

NOEMI DI EMIDIO*

Le gambe, relativamente alla circolazione sanguigna rappresentano una zona estremamente delicata.

Negli arti inferiori la circolazione di ritorno venosa e linfatica trova maggiore difficoltà,  perché mentre nel sistema arterioso c’è la spinta del cuore, nel sistema venoso e linfatico questo non avviene ed il cammino del sangue di ritorno è tutto in salita; inoltre si possono creare ristagni di liquidi che fuoriescono dalle pareti, che spesso non sono riassorbiti ed in casi particolari si possono sviluppare dilatazioni sulle vene superficiali le varici; per questo motivo diventano pesanti, indolenzite, a volte edematosiche e gonfie.

L’arrivo dell’estate, le alte temperature e l’elevato tasso di umidità accentuano maggiormente il disturbo; a tal fine bisogna cercare di prevenire e curare o perlomeno alleviare, con alcuni accorgimenti questo inconveniente.

Di solito sono colpite maggiormente le donne ma non solo. Alla base di questo disturbo spesso c’è un’insufficienza venosa, con molteplici cause e fattori aggravanti che possono peggiorare i sintomi.

E’sempre presente una certa familiarità nelle persone che ne soffrono, fattori influenzanti sono: l’età, gli ormoni femminili, il peso, il fumo, l’inquinamento atmosferico, le sostanze tossiche alimentari, gravidanza, ma soprattutto lo stile di vita sedentario.

Per cercare di prevenire il gonfiore alle gambe o ai piedi, bisogna evitare il calore diretto, come prolungate esposizioni solari, l’utilizzo della cera a caldo, saune, bagni troppo caldi, ecc.

Evitare di restare seduti o in piedi per molto tempo, gli abiti troppo stretti e le scarpe troppo alte.

Per alleviare questi disturbi è consigliabile l’utilizzo di prodotti cosmetici con funzione vaso protettiva, rinfrescante e tonificante per i capillari, che contengano estratti di ippocastano, flavonoidi, centella asiatica, rusco, hamamelis, ed altre sostanze specifiche che si possono assumere  con integratori alimentari, mentre per i piedi sono consigliabili creme a base di mentolo e/o eucalipto che danno sollievo con una piacevole sensazione di freschezza.

Sono ottimi anche i massaggi drenanti con sostanze vasotoniche, capaci di aumentare il tono vasale, diminuire la permeabilità delle pareti, favorire il riassorbimento ed il ritorno venoso e linfatico.

Il ” linfodrenaggio manuale Vodder “ dà garanzie di successo e può essere affiancato da altri trattamenti quali l’idromassaggio a pressione leggera e/o la pressoterapia con gambali fisiologici a pressione controllabile.

In fine, fondamentale è un adeguato stile di vita sano. Passeggiate rilassanti e nuoto sono gli sport migliori per riattivare dolcemente la circolazione sanguigna, oltre ad un’adeguata alimentazione ricca di sostanze vaso protettive, vitamine ed il consumo di molta frutta e verdura limitando gli zuccheri, gli alcolici e le carni.

                                                                                                                                                                                                                                               (Estetista*)

4,214 Visite totali, 2 visite odierne

Condividi e seguici anche su :
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *