Ven. Mag 29th, 2020

Consigli turistici per una “bella Pasqua”

ABBAZIA SANTA MARIA – MONTESANTO

L’Abbazia Santa Maria in Montesanto sorge su un colle isolato davanti a Civitella del Tronto. Fondata da San Benedetto da Norcia nel 542 è stata nel passato una delle abbazie benedettine più importanti della regione. Nel XII secolo l’Abbazia di Montesanto possedeva ben otto chiese, duemila moggi di terra nella Val Pescara e aveva giurisdizione su molti monasteri. Alla fine del XV secolo ebbe inizio la sua decadenza. Il monastero perse l’autonomia e subì la confisca dei beni con la soppressione definitiva nel 1797. Negli ultimi anni ha subito un radicale restauro. La chiesa è una costruzione a navata unica realizzata ristrutturando la nave sinistra e parte di quella centrale della chiesa più antica.

La facciata originale dell’assetto medioevale è nascosta a metà altezza da due ambienti moderni ai quali si accede all’ interno della chiesa. Il campanile romanico, originariamente nella tradizionale posizione a fianco della facciata, è attualmente distaccato dal corpo della chiesa abbaziale ed è incorporato nel complesso del monastero. All’ esterno del monastero, il Cristo sulla croce che domina la collina e invita a misurarsi con le profondità dell’anima e la statua in marmo di Pietro da Morrone, divenuto Papa Celestino V°. Il giardino ospita statue che simboleggiano tutte le fedi dell’uomo, inclusa quella nella scienza (l’Astronauta) come risposta ai turbamenti e alle inquietudini dell’uomo. Alla fine del percorso si può leggere la Dichiarazione “Nostra Aetate” del Concilio Vaticano Secondo sulle relazioni della Chiesa con le religioni non cristiane: un bellissimo invito alla collaborazione e al dialogo.

MADONNA CHE CORRE – CORROPOLI

Nel Comune di Corropoli martedì 2 aprile 2013 si svolgerà la tradizionale rappresentazione della Madonna che corre. Durante la mattinata, la statua velata della Madonna incontra la statua dell’Apostolo Giovanni. Dopo l’incontro, le due statue portate a spalla da devoti, annunciano in corsa per le vie principali la

Resurrezione di Gesù Cristo a tutta la popolazione del paese. I portatori delle statue della Madonna e di S. Giovanni, sulla base di un passo evangelico, sono portate a ritmo di corsa per le vie del paese ad annunciare lo straordinario evento e si incontrano infine sul sagrato della parrocchiale di fronte alla statua del Cristo Risorto. A sottolineare lo spirito gaudioso dell’evento tutte le campane del paese suonano a festa.

La suggestiva processione ha inizio dopo la messa delle 11.00 nella chiesa di Sant’Agnese in Piazza Piè di Corte.

1,011 Visite totali, 1 visite odierne

Condividi e seguici anche su :
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *