Home DAL TERRITORIO Commissariamento Nereto, Pci: “Gravissimo errore politico”
Commissariamento Nereto, Pci: “Gravissimo errore politico”

Commissariamento Nereto, Pci: “Gravissimo errore politico”

0
0

E’ un gravissimo errore politico che espone Nereto ad una fase buia ed incerta

NERETO La Federazione provinciale di Teramo e la sezione di Nereto del Partito Comunista Italiano hanno appreso che nella giornata odierna (29.11.2017) 7 consiglieri comunali di opposizione di Nereto, fra i quali il consigliere Massimo Salvi, iscritto al PCI, hanno rassegnato le proprie dimissioni da consiglieri comunali presso un notaio, determinando così la caduta del sindaco Di Flavio, della sua Giunta e lo scioglimento dell’intero Consiglio comunale. Determinando, altresì, le condizioni per il commissariamento del Comune.
Si tratta di una scelta, quella assunta da Massimo Salvi, del tutto personale, presa escludendo ogni coinvolgimento del Partito.
Su tale scelta, il Partito comunista Italiano esprime le seguenti considerazioni:
1. E’ un gravissimo errore politico, reso ancora più pesante dalla circostanza che è stato consumato insieme ed in combutta con i consiglieri della destra;
2. E’ un gravissimo errore politico che pone fine in maniera proditoria ad una esperienza di governo della città che, pur tra inevitabili limiti, ha saputo caratterizzarsi con tratti che ne hanno evidenziato il profilo antifascista e popolare;
3. E’ un gravissimo errore politico che espone Nereto ad una fase buia ed incerta nella quale le destre ed i populismi, che hanno favorito e promosso il traumatico epilogo dell’Amministrazione comunale neretese, proveranno ad imporre il loro devastante modello di potere.
Per queste ragioni, la Federazione provinciale e la sezione di Nereto del PCI prendono con assoluta chiarezza le distanze dalle scellerate scelte di Massimo Salvi e stigmatizzano profondamente tale decisione.
Ribadiscono ancora una volta che la responsabilità politica del gesto, lungi dall’essere riconducibile in alcun modo al Partito, si caratterizza come decisione personale ed estranea ad una valutazione collegiale.

376 Visite totali, 1 visite odierne

Related posts:

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *