Dom. Ago 18th, 2019

Comitato di Quartiere Annunziata chiede più vigilanza e sicurezza sul territorio

Comitato di Quartiere Annunziata chiede più vigilanza e sicurezza sul territorio

Più vigilanza, più controlli, e più attenzione.  Il Comandante dei Carabinieri Angelo Varletta ha assicurato un controllo h24

GIULIANOVA Questa mattina  il Comitato di Quartiere Annunziata ha avuto un incontro con le forze dell’ordine per segnalare una maggior sorveglianza per la sicurezza  del territorio e dei cittadini.

Purtroppo, il segno più tangibile del degrado è il continuo ritrovamento di siringhe in varie zone del nostro paese.

Mentre questa mattina anche il Comitato di Quartiere Lido ha avuto un incontro in Comune con i vari dirigenti per avere  risposte sulle richieste fatte, noi del Comitato Quartiere Annunziata ci siamo rivolti ai Carabinieri.

Questa è la risposta a chi si chiede cosa facciano i Comitati di Quartiere. I Comitati Lido ed Annunziata sono sempre presenti sul territorio, attenti e vigili su qualsiasi problema che, prontamente, riportiamo subito all’attenzione delle autorità competenti.

E’ stato chiesto, non solo questa mattina, ma più volte da parte nostra, più vigilanza, più controlli, e più attenzione da parte di tutti ed il Comandante dei Carabinieri Angelo Varletta ci ha assicurato un controllo h24 da parte loro.

 

“Oggi più che mai ci vuole la collaborazione di tutti, dirigenti, politici, forze dell’ordine e cittadini per risollevare la nostra città, – spiega il Presidente del Comitato Annunziata Antonio Fusaro – una Città che dobbiamo difendere con tutte le nostre forze, per dare ai nostri figli ed ai turisti una Città modello e smentire categoricamente certe affermazioni che non fanno bene alla nostra città.”

 

“Per chiudere ho notato il grande disagio, e devo dire con un  po’ di vergogna, – conclude Antonio Fusaro – da parte dello stesso Comandante Varletta che mi ha ricevuto sul pianerottolo della caserma. Certo abbiamo ironicamente riso, ma una riflessione la dobbiamo fare. Non si può accettare che dopo le tante promesse fatte per la nuova caserma, ancora oggi non si proceda alla sua realizzazione e non si può accettare che un portatore di disabilita sia ricevuto in un pianerottolo di una struttura così importante.”

 

Il Comitato, in conclusione, si rivolge anche a tutte le forze politiche regionali di oggi ed al futuro governatore  di accelerare i tempi di realizzazione della caserma dando un segnale di civiltà

375 Visite totali, 1 visite odierne

Condividi e seguici anche su :
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *