Dom. Set 15th, 2019

Cimiteri Sant’Omero e Poggio Morello; rimosse le luci votive: la denuncia di Sant’Omero Fututra

Sant'Omero, caso cimiteri: la replica del sindaco alla minoranza

Molte luci votive sono state rimosse da loculi e cappelle gentilizie senza nessun preavviso dell’Ente comunale, nonostante loro avessero regolarmente pagato

 

SANT’OMERO Il gruppo di minoranza Sant’Omero Futura si fa portavoce dell’ira dei cittadini santomeresi che da qualche settimana, facendo visita ai propri defunti nei rispettivi cimiteri di Sant’Omero e Poggio Morello, hanno riscontrato che molte luci votive sono state rimosse da loculi e cappelle gentilizie senza nessun preavviso dell’Ente comunale, nonostante loro avessero regolarmente pagato l’importo annuale dovuto, che ricordiamo da alcuni anni risulta essere uno dei più alti nei comuni della Val Vibrata e non solo. Togliere le luci votive a chi ha regolarmente versato il canone annuale per i propri defunti, è una cosa veramente ingiusta e vergognosa!
In questi giorni nel palazzo comunale è un andirivieni continuo di cittadini che vi si recano per esporre le proprie lamentele, ma molti di loro purtroppo non riescono a trovare amministratori per ricevere spiegazioni e si devono accontentare dell’impiegato di turno che a volte non sa cosa rispondere e soprattutto risolvere tale disservizio. Gli attuali amministratori pare scarichino la responsabilità e la causa del disservizio sulle spalle del custode di turno, che a sua volta rimanda le colpe al mittente (il Comune), alla stregua di una partita di tennis, a dir poco ridicola!
A questo punto il gruppo consiliare di minoranza, attento affinché si tutelino e si garantiscano giusti e regolari servizi ai cittadini santomeresi, vista anche la tanto acclarata trasparenza dell’amministrazione Luzii (ma solo se di comodo quanto pare), chiede urgentemente che sia data pubblica e giusta informazione riguardo l’attuale disservizio e che questo spiacevole quanto irriguardoso problema venga al più presto risolto soprattutto per il rispetto che si deve ai nostri cari defunti…e che lo si faccia quanto prima…infatti crediamo che sia tornata l’ora da parte degli amministratori in carica di rimettersi a lavoro in Comune, visto che le vacanze sono finite…almeno così lo si spera! Ma a quanto pare ancora si è “in alto mare”!

143 Visite totali, 1 visite odierne

Condividi e seguici anche su :
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *