Gio. Nov 21st, 2019

Carenza personale Museo Archeologico Campli, sindaco scrive al ministro Franceschini

Carenza personale Museo Archeologico Campli, sindaco scrive al ministro Franceschini

Campli (Te), museo archeologico, sala

E’ necessario un impegno straordinario da parte del Governo per garantire le necessarie risorse e la dotazione di personale di cui il nostro Museo ha bisogno.

 

CAMPLI “Rivolgo un appello al Ministro Franceschini e ai rappresentanti teramani in Parlamento in merito alla carenza di personale segnalata dal Museo Nazionale Archeologico di Campli. Il nostro Museo è una realtà preziosa del territorio, un punto di riferimento non solo per le attività culturali e turistiche del nostro Comune ma di tutto l’Abruzzo. Le numerose attività svolte e l’apprezzamento espresso dai visitatori sono merito del personale che vi lavora e che, in collaborazione con l’amministrazione comunale, ha permesso di raggiungere risultati estremamente importanti, come gli oltre 1.500 visitatori registrati ad ottobre, nelle sole due giornate Giornate FAI d’Autunno. Il Museo Archeologico Nazionale di Campli continuerà ad accogliere visitatori e turisti, ma è necessario un impegno straordinario da parte del Governo per garantire le necessarie risorse e la dotazione di personale di cui il nostro Museo ha bisogno. Chiediamo che una congrua dotazione di personale venga assegnata al nostro Museo a seguito dello svolgimento del concorso nazionale già bandito dal Mibact per l’assunzione di più di mille vigilanti. Al momento, l’amministrazione comunale è pronta a fare la sua parte offrendo la disponibilità del personale coinvolto nel progetto “borse lavoro”, in attesa che vangano espletate e concluse tutte le procedure concorsuali. Sono certo che il Ministro Franceschini, al quale rinnoviamo la massima collaborazione, e i rappresentanti teramani in Parlamento non saranno insensibili alle nostre richieste-conclude il sindaco Federico Agostinelli”.

164 Visite totali, 1 visite odierne

Condividi e seguici anche su :
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *