Ven. Mag 29th, 2020

Campli, ecco borGO! Suolo pubblico ad esercenti e aperture straordinarie monumenti

Campli, ecco borGO! Suolo pubblico ad esercenti e aperture straordinarie monumenti

Centro storico pedonale e ristoranti all’aperto, su suolo pubblico, ogni sabato di giugno. Apertura straordinaria della Scala Santa e della Cattedrale

 

CAMPLI Campli, uno dei borghi più belli d’Italia, riparte e dopo il lockdown punta, nei sabati sera di giugno, su pedonalizzazione del centro storico, concessione del suolo pubblico agli esercenti e apertura straordinaria dei principali monumenti.

Per farlo, l’amministrazione comunale, guidata dal Sindaco, Federico Agostinelli – in collaborazione con l’Arcidiacono Parroco, Don Adamo Varanesi, e l’Ufficio Turistico – lancia “borGO! Campli riparte!”, un pacchetto di misure che ha l’obiettivo di rilanciare – sotto il profilo economico, sociale e turistico – il centro storico e tutto il territorio comunale, messi a dura prova dall’emergenza Covid-19.

“Non sarà una ripartenza immediata, ma graduale” spiega il Sindaco, Federico Agostinelli. “Avremo ancora delle difficoltà, ma dobbiamo comunque iniziare a progettare la ripresa, con tutte le precauzioni del caso, facendo leva su quello che rende unico il nostro territorio: l’arte, la cultura, l’enogastronomia e la voglia di ricominciare delle nostre attività commerciali. Ringrazio l’Arcidiacono Parroco, Don Adamo Varanesi, e l’ufficio turistico per la preziosa collaborazione”.

Ecco le misure:

– Centro storico pedonale e ristoranti all’aperto, su suolo pubblico, ogni sabato di giugno.
– Apertura straordinaria della Scala Santa e della Cattedrale di Santa Maria in Platea, visitabili ogni sabato di giugno fino alle 23.
– Ufficio turistico aperto ogni sabato di giugno fino alle 23, con operatori a disposizione per visite guidate gratuite.

“Iniziamo con i sabati di giugno, valutando successivamente la possibilità di estendere nei prossimi mesi, e anche ad altri giorni della settimana, queste attività. Ma anche questi dettagli saranno approfonditi nel corso del prossimo consiglio comunale. La disponibilità del suolo pubblico per le attività commerciali vale anche per le frazioni, in particolare per Sant’Onofrio, un centro importante, che deve ripartire, dalla sua grande vocazione commerciale. Per questo, sarà definito un bando ad hoc”.

155 Visite totali, 1 visite odierne

Condividi e seguici anche su :
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *