Dom. Ago 18th, 2019

Approvato dalla giunta il progetto da 48 mila euro per il restyling del verde

verde pineto48 mila euro per il restyling totale del lato ferrovia della pineta. A tanto ammonta il progetto approvato dalla giunta comunale di Pineto.

 “Abbiamo in mente una serie di misure per il verde della nostra città che rappresenta un patrimonio unico per l’intera regione”, ha dichiarato l’assessore all’Ambiente Laura Traini.
Il progetto prevede la sostituzione delle piante esistenti sul lato ferrovia, dopo le numerose diffide arrivate da parte di Rfi per la pericolosità delle piante, con essenze tipiche della macchia mediterranea e adatte alla posizione, insieme alla messa in posa di una barriera verde fatta di arbusti ed piante da fiore”.

“Pineto ha una ricchezza enorme rappresentata anche dalla sua bellissima pineta, e noi vogliamo investire per arricchirla”, ha dichiarato l’assessore Traini. Saranno 21 le piante che dovranno essere tagliate, dopo il via libera arrivato anche dalla Forestale, a causa del rischio da esse rappresentato per l’incolumità e per i potenziali rischi per la linea ferroviaria adriatica in caso di un loro crollo”.

“Abbiamo lottato perché fossero coinvolte meno piante possibili, ci siamo riusciti, e al più presto provvederemo alla loro sostituzione in base al nostro progetto che renderà ancora più bello il nostro lungomare”, ha aggiunto l’assessore.
Attenzione verso la pineta che è stata al centro di un incontro tra l’Amministrazione, i rappresentanti dell’Area Marina Protetta e i tecnici dell’assessorato regionale all’Agricoltura.

“Stiamo lavorando su una serie di misure per investire in maniera strategica sulla pineta – ha specificato Traini – Da un lato, stiamo studiando una forma di convenzione con l’Amp per la gestione della pineta per lavorare in sinergia. Dall’altro, abbiamo avviato un dialogo con la Regione per capire in che modo poter avere accesso alle possibilità del nuovo PSR, dato che la nostra pineta è un patrimonio per tutto l’Abruzzo. A fianco di queste misure, già quest’anno inseriremo in bilancio un capitolo specifico per di la cura del verde, in modo da poter intervenire in maniera strutturale, e vogliamo anche partire con la redazione di un vero e proprio Piano regolatore del Verde”.

303 Visite totali, 1 visite odierne

Condividi e seguici anche su :
error

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *